Chi siamo

Alcune informazioni sul nostro Club

page2-img1

Cos'è il Carloforte Yacht Club

Il Carloforte Yacht Club è un circolo nautico che svolge le proprie attività a Carloforte, sull'isola di San Pietro in Sardegna. E' affiliato alla Federazione Italiana Vela ed ha come finalità la promozione e lo sviluppo degli sport nautici.
E' stato fondato nel 1967 da un gruppo di appassionati tra cui Giorgio  Tusacciu, già vice presidente della Federazione Italiana Vela.
Attualmente la nostra sede a mare è sita in località Giunco, a meno di un chilometro dal centro urbano, sulla strada provinciale 103, direzione spiagge. Lì, trovano ricovero le derive  dei soci e quelle della scuola vela (optimist, 4.20 e laser).

Scarica lo statuto del CYC

Cosa Offriamo ai nostri Soci

A.

Utilizzare la sede a mare in località Giunco per l'attività con tavole a vela, derive e piccoli catamarani.
Il posto "barca" (all'aperto) ha il costo di euro 30,00 mensili (che è anche la tariffa minima)
L'abbonamento annuo ha il costo di euro 200,00.

B.

Partecipare ai corsi di vela.

C.

Ottenere la tessera F.I.V. per poter partecipare alle regate organizzate dai circoli affiliati alla Federazione Italiana Vela.

Il nostro team

La Nostra Storia

page2-img2

Il CYC nasce il 29 settembre 1967 quando un gruppo di amici con la passione per la vela...

... in uno studio notarile, firmano l'atto costitutivo.

Erano i sigg: Tusacciu Giorgio, Damele Giuseppe, Saliu Cesare, Tornù Alessandro, Biggio Giovanni, Damele Pasquale, Era Francesco e Cipollina Antonio.

Erano gli albori delle moderne derive : il  primo Flying Junior era stato varato nel 1955 ed il 4.70 nel 1963. Le conoscenze tecniche di queste barche, arrivano a Carloforte coi figli di alcuni emigrati in Liguria che tornano a godersi la pensione nella terra d'origine. Hanno vissuto l'adolescenza a Genova frequentando il circolo velico per antonomasia, lo YC Italiano, regatando sui primi FJ e  4.70 in legno e apprendendone i segreti.

E' questa la scintilla che accenderà l'interesse intorno alle regate veliche che, a partire dagli anni  '70 e per circa un ventennio, porterà gli atleti del CYC su tutti i campi di regata sardi, con eccellenti risultati. Ciò reso possibile dalla imprescindibile collaborazione di una scuola: l'Istituto Tecnico Nautico, frequentato dagli atleti, le cui strutture sportive destinate alle attività nautiche, invidiabili ancora oggi, hanno dato casa ai velisti dell'epoca.

Agli inizi degli anni novanta poi, il CYC si è fatto promotore di una ricerca storica sulle tipiche barche da lavoro (le Carlofortine appunto) e della rinascita del loro antico modo di andare a vela. Si sono organizzate regate su barche tradizionali a vela latina, molte delle quali, benché in numero rilevante tra la flottiglia locale, monche negli armi per via dell'avvento del motore. Il risultato è stato un nuovo interesse per questo tipo di imbarcazione che ha portato a molte nuove costruzioni e al ridiffondersi di quella cultura marinaresca antica che rischiava di andare perduta certamente perchè legata non già a fatti di sport ma ai periodi del duro lavoro dei "galanzieri".

Costoro, con le "Carlofortine"a vela latina, trasportavano il minerale, caricandolo a spalla, dalle coste della Sardegna occidentale ai depositi sull'isola di San Pietro.

Ci siamo anche dedicati, negli anni, alle lunghe regate come il Giro di Sardegna, partecipando con nostri equipaggi a diverse edizioni.

E non abbiamo mai smesso, nella nostra base sulla spiaggia del Giunco, di organizzare corsi su Optimist, laser, windsurf, minialtura....

Questo è il nostro bagaglio culturale, ciò che ci portiamo dietro quando insegniamo la vela a grandi e piccini.